DOMANDE E RISPOSTE BREVI SU CARTELLE ESATTORIALI

03.07.2022

Di seguito alcune brevi domande e risposte sulle cartelle esattoriali

  • D: Una cartella esattoriale può essere annullata?
  • R: Si, ma dipende.
  • D: Da cosa?
  • R: dal suo contenuto, dalla avvenuta (o meno) notifica dell'atto che la precede, dall'errato conteggio delle somme riportate, dalla eventuale prescrizione, dalla eventuale decadenza, da un errato calcolo degli interessi o altri elementi che compongono la cartella, dall'invio a destinatario errato, e da numerose altre problematiche specifiche.
  • D: si annulla in automatico se contiene uno di questi vizi?
  • R: No. E' necessario chiedere l'annullamento con le modalità previste dalla legge.
  • D: E quali sono?
  • R: principalmente mediante un'istanza di autotutela oppure, in modo più efficace, mediante impugnazione ( ricorso, opposizione, ecc..) dinanzi al Giudice competente (Giudice di Pace, Tribunale, Corte di giustizia Tributaria, Corte d'Appello, Corte di Cassazione, ecc).
  • D: posso presentare un ricorso personalmente senza un avvocato?
  • R: dipende. Se il valore della controversia supera i 3.000,00 euro è obbligatorio farsi deifendere da un difensore abilitato. Anche se è inferiore solitamente ci si affida ad un esperto (avvocato o altra figura prevista) per evitare di commettere errori irrimediabili perchè trattasi di materie tutt'altro che semplici.
  • D: ho letto che il c.d. "bollo auto" si prescrive in 3 anni. Mi è arrivata una cartella che al suo interno si riferisce ad un bollo di 4 anni fa. Quindi è prescritta e non devo più pagare nulla?
  • R: assolutamente no. La prescrizione non è automatica. Deve essere dimostrata in un giudizio e poi dichiarata da un giudice nella sentenza di quel giudizio. Altrimenti la cartella deve essere pagata.
  • D: ho ricevuto un cartella molti anni fa è mi son scordato di pagarla. Dopo non ho più ricevuto nulla, ma da un controllo in Agenzia delle Entrate risulta il debito. Posso ancora impugnarlo?
  • R: non tutto è perduto. Potrebbe essere intervenuta la prescrizione e quindi potrebbe essere annullato il debito. Tali aspetti dovrà verificarli un avvocato esperto nella materia delle cartelle esattoriali.
  • D: quali sono i principali motivi di annullamento di una o più cartelle esattoriali?
  • R: è difficile elencarli tutti, ma i principali riguardano l'omessa notifica degli atti che precedono la cartella, la prescrizione, la nullità della notifica della cartella, la illegittimità degli interessi.
  • D: cosa sono gli atti che precedono la cartella e cosa centrano con la nullità della cartella o del debito?
  • R: la cartella esiste solo in quanto vi è un creditore (chiamato "ente impositore", come sopra spiegato) che ha richiesto ad Agenzia-Riscossione (ex Equitalia oggi Agenzia Entrate Riscossione) il quale si presume che abbia notificato al debitore l'atto necessario che di solito precede una cartella: una multa, un accertamento fiscale, un'ingiuzione di pagamento, un avviso di mancato pagamento tassa autmobilistaica (bollo auto), ecc.A volte è capitato che tale atto che precede la cartella non sia stato notificato oppure la notifica era sbagliata. Se così dovesse essere, allora la cartella può essere annullabile.
  • D: posso conoscere tutte le cartelle che non ho pagato sino ad oggi (ed il loro importo aggiornato) e che risultano ancora da pagare?
  • R: certamente. Sarà sufficiente richiedere un estratto ruolo aggiornato (personalmente in agenzia o a mezzo di un avvocato specializzato) oppure accedere all'interno della propria posizione sul sito https://www.agenziaentrateriscossione.gov.it/it/
  •  D: a quanto ammonta la parcella di un avvocato per un ricorso contro una o più cartelle esattoriali?
  • R: dipende dal valore della causa, dal giudice competente, dal tariffario applicato dall'avvocato, dal numero di cartelle esattoriali impugnate
  • D: per proporre un'impugnazione contro una cartella esattoriale che ritengo che non sia mai stata notificata a chi devo rivolgermi?
  • R: il consiglio è quello di affidarsi ad un'avvocato esperto nella materia dell'opposizione alle cartelle esattoriali poichè trattasi di materia tecnica e di non facile approccio, quindi l'errore è dietro l'angolo e bisogna prestare molta attenzione poichè spesso non è con il ricorso in sè che si ottiene l'annullamento della cartella ma anche con un'attenta strategia processuale ed una corretta gestione del processo.
  • D:Quanto costa un ricorso per una cartella esattoriale?
  • R: dipende dal valore della cartella esattoriale, basterà chieder un preventivo all'avvocato.
  • Avv. Salvatore Ponzo - Blog legale  
    p.iva 04554670754 - Avvocato del foro di Lecce
    via Lecce 2/a - 73056 Taurisano (LE)
    via Templari 10/a - 73100 Lecce (LE)
    mail: avv.ponzo@gmail.com 
    p.e.c.: salvatoreponzo@pec.it
    tel. 347.7020608 
     
    Lo Studio legale dell'avvocato Ponzo, avvocato esperto in diritto tributario con studio in Lecce e Provincia di Lecce, si occupa di contenzioso Tributario, cartella di pagamento, intimazione di pagamento, ricorsi contro le cartelle di pagamento, sovraindebitamento, accertamenti da parte dell'Agenzia delle Entrate rateizzazioni, verifiche della Guardia di Finanza, soluzioni al debito, registrazione e protezione marchi, illegittima iscrizione in Crif (cancellazioni Crif), ed altre materie. Riceve a Taurisano (provincia di Lecce) e Lecce città e, in tutta Italia attraverso videocall (teams, skype, altre piattaforme)
    Se sei un'azienda o una società e desideri sottoscrivere una convenzione con lo studio legale, contatta lo Studio per ricevere maggiori informazioni. Disponibile per sostituzioni o domiciliazioni, nonchè collaborazioni con altri professionisti (avvocati, commercialisti, consulenti legali, ragionieri, ecc.)

    Tutti i diritti riservati 2021
    Creato con Webnode Cookies
    Crea il tuo sito web gratis!